Buongiorno a tutti e ben ritrovati nella rubrica dell’Angolo del DS.

 Per dir la verità è da parecchio tempo che non scrivo nulla ma avevo paura di essere ripetitivo, di dire sempre le stesse cose (cosa che mi infastidisce particolarmente) e pertanto avevo scelto di starmene tranquillo. Ma ora l’invito dei giovanissimi di Azzurra Media House, il nuovo gruppo azzurrino che gestisce le nostre pagine social, mi ha dato nuovi stimoli.

Iniziamo dalla fine dello scorsa annata sportiva. Una stagione che, sommata alle altre quattro precedenti è stata molto impegnativa su tutti i fronti. Basti pensare che oltre alle solite nostre attività ed eventi (non gli elenco perché ho la presunzione di pensare che tutti ne siano a conoscenza) abbiamo fatto ben 8 Finali Nazionali in 4 anni. Una cosa assolutamente pazzesca, da Settore Giovanile di Società di serie A1 di grande livello. Invece 8 finali le ha fatte l’Azzurra Basket Team Trieste. Una cosa incredibile ma vera. Ma molto faticosa e dispendiosa. Sia dal punto di vista fisico che economico. E tutto ciò ha portato a casa ben  2 Scudetti, un secondo e due quinti posti. Risultati strepitosi. E tutto questo grande lavoro ha portato anche alla costruzione di tantissimi giocatori di ottimo livello delle annate 2001 e 2002 che questa estate hanno preso il volo verso Società di campionati senior o alla Pallacanestro Trieste. E per questo motivo quest’anno non riusciremo a difendere il titolo Regionale Under 18 non avendo la squadra iscritta al campionato. Poco male , la mission di Azzurra è formare giocatori pertanto l’obbiettivo è stato centrato per quelle annate. Ora si pensa ai più giovani. Ma questa estate rimarrà indimenticabile per tutto il nostro Staff, e il motivo ha un nome e un cognome: Matteo Visintin. Il nostro Visi dopo averci portato al quinto posto alle Finali Nazionali di Cagliari (peccato quella sconfitta con la Stella Azzurra Roma nel girone di qualificazione, sono sicuro che Ponga ci avrebbe portato nuovamente in finale..) ha pensato bene di portare l’Italia alla vittoria nel campionato Europeo Under 14 svoltosi in Slovenia. E lo ha fatto vincendo il premio come Miglior Giocatore, MVP della finale e miglior marcatore, vedete un po’ voi… È sicuramente il giocatore più forte che io abbia mai visto nascere a Trieste, iniziando nel CMB Arcobaleno e crescendo in Azzurra. E noi di giocatori bravi ne abbiamo fatti parecchi (anche qui non mi ripeto per non essere noioso) . Ora Visi ha scelto proprio la Stella Azzurra per continuare la sua strada nella pallacanestro. A me spiace un po’ perché dopo aver visto esordire in serie A Tonut, Ruzzier e tanti altri ancora mi sarebbe piaciuto vedere anche Matteo in maglia Pallacanestro Trieste, ma rispetto la sua scelta e ringrazio la Stella per l’ opportunità datagli. Tutto questo lungo preambolo per dire che quest’anno mi aspetto un anno più tranquillo, senza grandi aspettative di Finali Nazionali o grandi risultati, poi se arriveranno saremo ovviamente molto contenti. Si riparte con ottimi gruppi che cercheranno di dare il massimo, come il gruppo 2007 che entra dal Minibasket nel settore Giovanile e sembra molto interessante . Quest’anno la collaborazione con l’Onlus Bambini del Danubio ci obbliga moralmente a fare sempre di più visto che per ogni vittoria doneremo € 30 a questa bellissima e utile associazione  . Ogni annata avrà due o tre formazioni in campo tranne l’Under 16 iscritta con una sola squadra. Senza tralasciare il solito grande movimento del nostro Minibasket di Azzurra , Arcobaleno e Tigrotti dove abbiamo i soliti 300 e passa bambini e bambine a garantirci un futuro sereno e ricco di soddisfazioni. Un infornata di una dozzina di nuovi Assistenti delle annate ’99 e 2000 , guidati dai Maestri Transi, Ponga e Massalin, ci donerà la freschezza e l’energia che serve in palestra con i nostri bambini . Speriamo di riuscire a portare avanti i nostri progetti futuri ovvero il campo all’aperto al Liceo Oberdan e la nostra palestra in Repubblica dei Ragazzi, ma su questo possiamo solo spingere un po’. Dipenderà molto dai  poteri politici della città e non ma la mia speranza è quella che questi progetti vadano in porto. Sperare non costa nulla, anche perché Azzurra tutte le cose che ha progettato poi le ha fatte. 

Buona annata sportiva a tutti!

Franco Cumbat

40 Condivisioni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità dl sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcun cookie è possibile consultare la Cookie Policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie INFO maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi